giovedì 28 agosto 2014

La guerra dei sospetti: JPMorgan violata dagli hacker, gli USA indicano la Russia -

JPMorgan

La JPMorgan, il colosso americano della finanza, ha subito un attacco informatico, gli USA sospettano della Russia come risposta al blocco economico

Dati, smentite, dichiarazioni pubbliche, ritrattazioni. Si fa fatica a capire cosa accada realmente, eppure ci dobbiamo fidare: dagli StatiUniti è giunta la notizia che la JPMorgan, il gigante dell’economia americana, ed altri istituti di credito, sono stati oggetto di attacchi informatici provenienti dalla Russia o dall’Europa dell’Est. I media d’oltre oceano riferiscono che le indagini sono state affidate all’FBI e ad altre agenzie per la sicurezza nazionale tra le quali la celeberrima, oramai, NSA, portata all’onore delle cronache dalle rivelazioni di un suo ex analista, Edward Snowden, tuttora rifugiato i Russia.
html>