martedì 20 maggio 2014

Operazione BlackShades, intercettati 97 hacker in 19 Paesi, 13 in Italia

19 Paesi coinvolti in una maxi operazione che ha portato all'arresto di 97 hacker nell'ambito dell'operazione BlackShades, 13 in Italia

BlackShades
E' stata denominata Operazione BlackShades l'azione coordinata dall'Eurojust, l'organo dicooperazione giudiziaria dell'Unione Europea in collaborazione con Europol ed FBI che ha condotto all'arresto di 97 persone in tutto il mondo tra cui 13 in Italia denunciate a piede libero. L'azione ha portato a 359 perquisizioni ed al sequestro di armi, denaro contante, droghe di vario genere e circa un migliaio di supporti elettronici per il salvataggio dei dati sottratti dagli hacker. Gli Stati coinvolti nell'operazione BlackShades sono: Belgio, Olanda, Francia, Regno Unito, Svizzera, Cile, Canada, Stati Uniti e Italia nelle città di Roma, Milano, Venezia, Trento e Trieste, Vicenza, Bergamo, Bolzano, Gorizia, Frosinone, Latina, Napoli, Enna, Palermo e Catania.

L'indagine che ha condotto all'Operazione BlackShades, dal nome del programma utilizzato dagli hacker per infettare i computer e rubare i dati delle vittime, ha avuto inizio nel 2012. le accuse sono: accesso abusivo a sistema informatico, detenzione abusiva di codici di accesso, diffusione di programmi diretti a danneggiare i sistemi informatici e intercettazione abusiva di comunicazioni telematiche. Naturalmente tutti gli hacker coinvolti nella maxi retata erano degli abili esperti informatici. Tra le mani delle polizie internazionali sono finiti anche Alex Yucel, ritenuto il capo dell'organizzazione e Michael Hogue, uno dei creatori del software BlackShades.

Il programma pirata, BlackShades RAT (Remote Access Tools), conosciuto anche col nome di Creepware era in grado di prendere in controllo della video camera della vittima ignara ed avere accesso all'intero sistema operativo, dati e file compresi, una volta che gli hacker venivano in possesso di questi dati richiedevano un riscatto per poterli sbloccare. Entrare in possesso del tool per compiere queste azioni criminose era piuttosto facile per chi conosceva i canali giusti: veniva venduto in rete per soli 40 dollari. Tra le vittime illustri di BlackShades troviamo Cassidy Wolf, la miss Teen America a cui il californiano Jared James Abrahams sottrasse delle immagini private per poi ricattarla. Le indagini dell'Eurojust, dell'Europol e dell'FBI intanto continuano per scoprire se ci siano ancora altre copie del programma BlackShades e persone che ne fanno ancora uso
html>