lunedì 23 giugno 2014

Le parole di un prete: “Convivenza civile più grave dell'omicidio” mettono la chiesa in imbarazzo

Convivenza_civile“Convivenza civile più grave dell’omicidio” e la chiesa si affretta a chiedere scusa ai fedeli per la “strana” affermazione di don Tarcisio vicario

Ancora non si è spenta l’eco delle polemiche sull’infelice uscita delprefetto di Perugia, Antonio Reppucci che ecco un altrettanto discutibile esternazione, questa volta da parte di parroco, fa gridare allo scandalo: “La convivenza civile è più grave dell’omicidio”, queste le parole scritte su un volantino distribuito alle famiglie diCameri, provincia di Novara, firmate da  don Tarcisio Vicario
html>