sabato 20 settembre 2014

Ebola in Sierra Leone: una nazione in ostaggio del virus ed ora anche i medici scappano

ebola

La situazione in Sierra Leone ha raggiunto l’apice della drammaticità: abbandonati a sé stessi ora anche i medici fuggono dal virus Ebola

Sierra Leone, un’intera nazione in quarantena nel disperato tentativo di arginare il virus Ebola che sta devastando l’Africa occidentale. Oggi è il primo dei tre giorni di isolamento imposto dalle autorità sanitarie, ma la situazione è surreale. Mentre si spendono milioni di dollari per armare gli eserciti per contrastare l’Isis, la comunità internazionale si rivela impotente contro questa ennesima catastrofe umanitaria. Da quando Ernest Bai Koroma, il presidente di questo sfortunato Paese africano ha dichiarato l’emergenza sanitaria, il 4 agosto scorso, la situazione è letteralmente crollata
html>