venerdì 27 marzo 2015

Stralcio norma intercettazioni da remoto, non cantiamo vittoria

intercettazioni-da-remoto

Legge antiterrorismo: stralcio della norma sulle intercettazioni da remoto, ma attenzione, non è una bocciatura

Il decreto legge antiterrorismo in questi giorni è stato al centro di polemiche e discussioni, in particolare la norma che prevedeva la possibilità, da parte delle forze di polizia, di spiare da remoto nei PC dei cittadini. L’intervento in extremis di Matteo Renzi, che ha chiesto ed ottenuto lo stralcio della norma in questione, ha salvato il governo da una situazione di imbarazzo: se approvata, sarebbe stata un’intrusione nella privacy degli italiani che non ha precedenti, quantomeno in forma ufficiale. In sostanza il controllo remoto di PC e tablet non solo consentirebbe agli 007 di intercettare le conversazioni, tanto quelle vocali quanto le chat, ma anche la posta elettronica, le cronologie, i contatti.
html>