venerdì 27 dicembre 2013

Il viaggiatore

Era stanco e malandato ormai
troppa strada e troppe cicatrici
...troppe storie nella memoria e voleva fermarsi lì
ai piedi del ruscello
ma notò un bambino che camminava confuso
lo raggiunse e senza dire una parola
lo accompagno fino alle porte della città
Sempre in silenzio gli lasciò la mano e lo fece entrare dentro
Allora si che si fermò
guardò quella piccola figura che si confondeva nella folla
sapeva che il suo cammino era finito,

ma non il viaggio
html>