sabato 26 ottobre 2013

Tempesta

Resto in piedi nella tempesta
guardo freddamente al mio futuro
e lascio che il vento porti via il passato.
Ho i nevi tesi,
sono eccitato,
affilo l'intelletto e la volontà,
ma soprattutto la rabbia
per questo stupido presente
che non mi dà tregua.


html>